Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2013

web26 febbraio 2013, oggi è la giornata dei riscontri, il momento in cui si tirano le somme. Leggendo le varie testate giornalistiche e i vari siti web, riscontro  solo un piagnisteo generale ed un rinfacciarsi l’un l’altro ciò che poteva essere e non è stato, ciò che si sognava ma è svanito come una bolla di sapone. Non ho mai avuto una chiara idea politica, nata in una famiglia tendenzialmente di sinistra, ma con i nonni che da sempre e per sempre hanno votato scudo crociato, dentro di me sin da piccola ho maturato la convinzione che non esiste il partito del bene e quello del male, ma che nelle ideologie sia di destra che di sinistra c’era qualcosa di buono. Quel buono che però nel momento in cui si sale al potere svanisce, ed il povero cittadino viene dimenticato e lasciato a se stesso, ora come durante le grandi rivoluzioni. Ora però rispetto al passato c’è una nuova consapevolezza ed un forte strumento che prima non avevamo, anche una pinco pallina come me, che in passato nessuno avrebbe mai ascoltato ed in nessun modo poteva far sentire la sua voce, oggi lo può fare. Internet da a tutti noi la possibilità di farci sentire, è la voce imparziale sia che  mi chiami Silvio Berlusconi che Francesca Tanda, sulla rete come può parlare lui lo posso fare pure io. Oggi una persona che è un guru di questi strumenti mi ha detto: “Non si vincono le elezioni col web”, io gli rispondo che il web per le masse è ancora uno strumento nascente, ma che ormai raggiunge tutti. Ho su fb amici che prima non avrebbero mai preso una penna per scrivere, in rete invece fanno sentire la loro voce. La grande vittoria di Grillo, è per me il segno di come la gente c’è, è arrabbiata ma presente, e dando voce a questo personaggio, che in anni si è fatto strada sul web, ma che soprattutto è sceso in piazza fra di noi a gridare a voce alta ciò che noi sussurriamo, deve essere la spinta per cercare nelle prossime consultazioni di essere tutti più presenti, e di dimostrare che dobbiamo essere  noi popolo a far sentire la nostra voce, e non quei grandi, da cui io sinceramente non mi sono mai sentita rappresentata.

Read Full Post »

Rustici PugliesiDalla bellissima Puglia, anzi esattamente dal Salento, ecco un’idea semplice, sfiziosa ed ideale per una cena in piedi, per un picnic o anche per la merenda dei vostri piccoli.

Ingredienti:

  •  1 rotolo pasta sfoglia
  • 150 gr di polpa di pomodoro
  • 125 gr di mozzarella
  • 0,5 l di latte
  • 60 gr di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • noce moscata
  • sale
  • origano
  • 1 bianco d’uovo

Procedimento:

Preparazione Pasta:
Stendere la pasta sfoglia e ritagliare con l’aiuto di un bicchiere, o con una formina rotonda, dei cerchi in numero pari, per poterli sovrapporre.

Preparazione besciamella:

Sciogliete il burro in un pentolino antiaderente, a fuoco basso e state molto attenti che non si scurisca. Quando sarà sciolto completamente levate il pentolino dal fuoco, aggiungete la farina, e mescolate velocemente per evitare i grumi, quando il composto sarà omogeneo, aggiungete il latte bollente, un pizzico di sale, la noce moscata e rimettetelo sul fuoco, cuocete a fuoco lento e girando in continuazione,  fino a quando la besciamella non sarà densa.  Aggiungetevi quindi la mozzarella tritata e mescolare finché quest’ultima non si sia sciolta completamente.

Preparazione del pomodoro:

Versate in un piatto la polpa di pomodoro e conditela a crudo con l’origano e con un pizzico di sale.

Composizione dei rustici:

Disponete su metà dei cerchi di pasta sfoglia un cucchiaio di besciamella ed uno di polpa di pomodoro; ricopriteli con gli altri cerchietti e sigillatene bene i bordi.  Aiutandovi con un pennello per alimenti, spolverateli con l’albume dell’uovo sbattuto con un pizzico di sale. Disponete i rustici così ottenuti su una teglia foderata con un foglio di carta forno e cuocete in forno già caldo a 180° per  15 minuti circa. Buon appetito!!!

Read Full Post »