Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2012

L’idea di una mia amica ch’è stata un vero successo. Cerco con questo piatto non si rispetta tanto la dieta, ma è un buon motivo per cui peccare!!! 

Ingredienti:

  • 20 fregnacce
  • 250 gr di macinato di maiale
  • 250 gr di macinato di manzo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 200 gr di galbanino grattugiato
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • battuto di carote, sedano e cipolle
  • 2 cucchiaio d’olio e.v.o.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 0,5 l di latte
  • 60 gr di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • sale

Preparazione sugo svelto:

In un pentolino fate soffriggere metà del battuto con l’olio, aggiungete quindi la salsa di pomodoro, un  pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Preparazione besciamella:

Sciogliete il burro in un pentolino, a fuoco basso e state molto attenti che non si scurisca. Quando sarà sciolto completamente levate il pentolino dal fuoco, aggiungete la farina, e mescolate velocemente per evitare i grumi, quando il composto sarà omogeneo, aggiungete il latte, un pizzico di sale e rimettetelo sul fuoco, cuocete a fuoco lento e girando in continuazione,  fino a quando la besciamella sarà densa.

Preparazione ripieno:                                                                                                                                                                 in una pentola, fate soffriggere l’altra metà del battuto con l’olio, aggiungete quindi la carne, fatela rosolare bene e salatela, come inizia ad asciugarsi aggiungete il vino, lasciatelo evaporare; fate cuocere la carne fino a quando non si sarà completamente assorbito il suo sugo. Lasciate raffreddare, ed unite quindi il parmigiano ed il galbanino.

Preparazione fregnacce:

Ingredienti:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 bicchiere d’acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale

Procedimento:

Sbattete l’uovo con il sale, aggiungete la farina  e quindi lentamente l’acqua, lavorando velocemente per evitare la formazione dei grumi. Una volta che l’impasto sarà omogeneo scaldate un pentolino antiaderente e versate per ogni fregnaccia un mestolo piccolo d’impasto, quando si stacca, giratela velocemente e fatela cuocere anche dall’altra parte.

Riempite ogni fregnaccia con composto di carne e formaggio. Coprite il fondo di una teglia con uno strato di sugo e besciamella, adagiatevi quindi i cannelloni e poi cospargete il tutto con sugo, besciamella ed una bella spolverata di parmigiano. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti, prima di sfornarli accendete per qualche minuto il grill. Buon appetito a tutti!!!


Buon Appetito!!!

Read Full Post »

Lo so, il nome è un pò strano, ma vi assicuro che sono davvero buone, assomigliano alla versione light delle crepes , a me personalmente piacciono molto di più. Potete mangiarle semplici, solo con una manciata di pecorino all’interno,  usarle al posto dei cannelloni, col ripieno che preferite, oppure ancora spalmate di nutella come merenda o  fine pasto. Qualsiasi sia la vostra versione preferita, il successo è assicurato. Provare per credere!!!

Ingredienti:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 bicchiere d’acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale

Procedimento:

Sbattete l’uovo con il sale, aggiungete la farina  e quindi lentamente l’acqua, lavorando velocemente per evitare la formazione dei grumi. Una volta che l’impasto sarà omogeneo scaldate un pentolino antiaderente e versate per ogni fregnaccia un mestolo piccolo d’impasto, quando si stacca, giratela velocemente e fatela cuocere anche dall’altra parte. Condite poi nella versione che più vi piace. Buon Appetito!!!

Read Full Post »

Avere un caro amico napoletano, oltre che una sicura fonte di buonumore è anche lo spunto per preparare dei gustosi piatti tipici. Sicuramente il mio non sarà buono come quello della sua mamma, ma la buona volontà ce l’ho messa tutta ed il risultato diciamo che può andare!!! Provatelo pure voi!!!

Ingredienti:

Per la pasta:

  • 1 kg di farina
  • 100 gr. di strutto (sugna)
  • 2 bicchieri d’acqua
  • 2 panetti di lievito di birra
  • sale
  • pepe

Per il ripieno:

  • salame
  • groviera
  • pecorino fresco
  • provolone
  • 2 uova sode

Procedimento:

In un pentolino sciogliete lo strutto e lasciatelo raffreddare un pò. Scaldate leggermente l’acqua e scioglietevi dentro i due panetti di lievito. In un recipiente capiente versate la farina, aggiungete quindi lo strutto, il sale, il pepe ed il lievito sciolto nell’acqua. Mescolate tutto fino a ottenere un composto omogeneo. Lasciatelo lievitare in luogo caldo e asciutto per almeno due ore. Preparatevi intanto i formaggi e il salame tagliando tutto a dadini. Quando la pasta sarà ben lievitata stendetela allo spessore di un centimetro circa. Disponete su tutta la superficie, gli ingredienti per il ripieno, e arrotolate. Ungete di strutto una teglia col buco al centro; disponetevi il rotolo di pasta, unendone bene le estremità e lasciatelo lievitare almeno altre due ore. Mettetelo quindi in forno già caldo a 180°  per circa 45 minuti. Se vedete che si scurisce troppo ma non è cotto potete coprirlo con un foglio di carta d’alluminio fino a fine cottura. Sperando di avervi dato una buona idea per un piatto da realizzare per il pranzo pasquale, mando a tutti i miei più cari auguri!!! Buona Pasqua!!!


Read Full Post »

La vita frenetica che facciamo un pò tutti in questo momento, ci lascia davvero poco tempo da dedicare alla cucina. Ma non per questo dobbiamo rinunciare a qualcosa di sfizioso e gustoso da portare in tavola. Ecco un piatto semplice, che può preparare anche chi in cucina non sa fare nulla, e ci vuole davvero pochissimo per realizzarlo.

Ingredienti:

  • 200 gr di straccetti di vitello
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 1 cucchiaino d’olio
  • 1 bella manciata di rucola
  • sale

 

Procedimento:

In una padella antiaderente versate l’olio, come si scalda aggiungete gli straccetti, a metà cottura degli stessi aggiungete l’aceto balsamico e quindi la rucola. Lasciate cuocere per un paio di minuti,  salate e servite ben caldo. Buon Appetito!!! 


 

Read Full Post »